16 March 2008

< Immetti il tuo messaggio personale qui >

Nudo, come corpo morto, cresce ogni giorno il nostro anelito di morte.
Crudo, come un fisico spoglio, vegeta ogni giorno questo cervello flaccido.
Sembra assurdo pensare di essere qui, ora, a scrivere perle che si perderanno come cenere lanciata nell'oceano: una parte, la maggiore, destinata al niente; l'altra, in pasto a qualche pesciolino clemente disposto ad ascoltarmi per pochi minuti.
Scusatemi l'ermetismo e le metafore ferrose ma quest'uomo è ormai ombra di se stesso. Oramai vado perdendo i princìpi e i valori; divento ogni giorno meno di me stesso. Come in un folle contatore ogni volta mi inzializzo sempre con un livello di umanità inferiore.
E non c'è musica, non c'è arte, non c'è sesso proibito che tenga.
Non c'è fuga, non c'è sorriso malizioso che renda questo inferno meno morto.
Oggi è giorno di ermetico silenzio.
E intanto continuo a parlare.
Forse è questo il mio modo di esprimermi. Esrof olos ìsoc im etertop eripac. Osrep. Osrep onos im.
Parlo come penso e penso ciò che scrivo e scrivo ciò che penso. Non c'è autocompiacimento e non c'è maliziosa vanità. Ci sono solo io che piano piano divento sempre un po' più trasparente. Ci sono io, con te con lui con lei e con lei e sempre da solo nonostante tutti voi.
So che è difficile. Lo so.
Sopporterai tutte le lame che ti pianterò nella schiena?
Non dovresti...ma forse chissà...lo farai.
E intanto io avrò consumato il mio delitto, il mio adultero castigo verso me medesimo. Sta tutto in quegli occhi, in quelle parole dette con ostentata indifferenza per dimostrarmi quale significato esse celassero. Sta in tutti quei sogni e in tutti quei chilometri di ferro.
Sta in me e sta in tutti voi che in fondo in fondo ne siete assolutamente consapevoli.
Questo sono io e la verità non può essere altrove che qui, dentro me.
La mia lingua i miei occhi e il mio incesto proibito.
Io e il limite che ormai ho già infranto con un colpo di gola.
Io e me stesso che lottiamo e che intanto spargiamo sperma e avances ovunque.
Io senza una fine perchè continuo come inuna ridicola ruota

3 comments:

__angi said...

siamo tutti dei pagliacci.
ma c'è chi sceglie di esserlo e chi lo diventa senza accorgersene.poi arriva il giorno in cui il tuo livello di sopportazione arriva alle stelle e tutto diventa più chiaro:la vita è uno schifo e se non ti togli immediatamente quella maschera allora avrai già perso in partenza.la vita ti lancia una sfida che non sei in grado di cogliere.quella maschera che finora ti ha protetto, o almeno così ti sembra, non è nient'altro che un peso, un ostacolo.Eppure molte persone si rendono conto della vanità di quella maschera..ma se ne compiacciono.si dimenticano che oltre quello strato di trucco/plastica c'è qualcos'altro:una persona, una vita, un'anima.smettono di combattere e lasciano che il loro corpo e la loro mente logorino con lo scorrere del tempo.


lorenzo siamo troppo giovani per far parte di quel gruppo di persone. neanch'io ho ancora intravisto la luce in fondo a quel tunnel chiamato vita, ma non per questo smetto di correre. non sono un'ottimista, anzi tendo sempre a vedere il bicchiere mezzo vuoto, ma non voglio neanche vedere la mia vita sprecata tra lacrime e rimpianti.voglio dare un senso a questa mia misera vita.e se dovessi sbagliarmi, beh, almeno io saprò di averci provato.

Anonymous said...

concordo pienamente cn angi...
io nn capisco x ql assurdo motivo tu t stia chiudendo sempre più in te stesso isolandoti da tutto e tutti...
ok...la vita nn è 1 passeggiata...c saranno milioni d prove difficili da superare...ma ciò nn toglie ke 6 giovane!hai ancora 1 lunga vita davanti a te!eppure tu 6 già stanco d vivere, continui a piangerti addosso e nn vedi altro ke tenebre ke t circondano!!!
è arrivata l ora d raccogliere i 1000 cocci del tuo cuore ke hai seminato e di risvegliarti lorenzo!
la vita è sl 1...qnd cerca d vivere intensamente e con 1 pò + di gioia ogni giorno ke t è concesso x' la fine 1a o poi arriverà cmq

-silvia-

182 said...

concordo anche io con quello che ha detto angi.... e mai come oggi mi sono resa conto di quanto sia imporante la vita.... la vita è solo una e bisogna spendere al meglio il tempo che ci è concesso di vivere... sei ancora troppo giovane lollo..... troppo... come il mio amico che se ne è andato proprio nel fiore della sua giovinezza... negli anni più belli della sua vita.... e anche per te dovrebbe essere così.... fatti forza... sono con te....